home titolo
chisiamochisiamoarchivioscriverepromuovereforummateriali


Ultimo numero
Archivio di Script

Articoli dello stesso autore








search



Dall'idea al concept al soggetto
Gino Ventriglia

L’IDEA, IL CONCEPT, IL SOGGETTO
Le fasi iniziali di un un’opera cinematografica o televisiva sono talvolta oggetto di indefinitezza terminologica e concettuale da parte degli autori: l’idea, il concept, il soggetto, il trattamento, la scaletta e lo scalettone sono tutti stadi di scrittura che precedono la sceneggiatura vera e propria. Costituiscono una sorta di ‘danza di avvicinamento’, le prime tappe di un ‘viaggio’ di ricerca e di conoscenza, la cui destinazione finale sarà una drammaturgia compiuta.
Ogni autore, nel corso della propria attività, mette a punto metodi personali per arrivare nelle migliori condizioni al momento di scrivere la prima stesura: può accadere che, nelle accezioni personali, i confini tra i diversi stadi si confondano e si sovrappongano. Perché nel processo di ‘estrazione’ dal caos del reale e dell’immaginario di ‘qualcosa’ da plasmare in una precisa forma narrativa e drammaturgica, che faccia diventare quel qualcosa un significato, un ‘oggetto’ portatore di senso – estetico, poetico, etico – non sempre è possibile procedere in modo logico e lineare; bensì, spesso è necessario dare spazio a intuizioni e percezioni che al loro primo apparire si presentano oscure, ma che, se indagate e sviluppate a fondo, possono diventare determinanti del risultato finale.
Perciò, a mio giudizio, è estremamente importante comprendere a quali esigenze – logiche, oltre che pratiche – quegli stadi rispondano: per poterli identificare e definirne i requisiti e il carattere.

L’IDEA
Su quello che è il primo ‘slancio’, il primo momento creativo, c’è ampio accordo.
“(…) un film può nascere da un dettaglio insignificante come può essere l’impressione di un colore, il ricordo di uno sguardo o di un motivo musicale che ti torna all’orecchio della memoria, ossessivo e struggente per giornate intere, oppure, come mi ricordi tu, che La Dolce Vita mi si sarebbe presentata nell’apparizione di una donna che camminava in un mattino luminoso per via Veneto infilata in un vestito che la faceva somigliare a un ortaggio (…)”.
Così Federico Fellini, nel suo Fare un Film, rispondeva alla domanda dell’intervistatore: ‘Quando e da dove nasce l’idea di un film?’. È pur vero che soggiungeva subito dopo di non sapere se, quando anni addietro gli aveva fornito quella risposta, fosse stato davvero sincero. Non importa granché. Sta di fatto che, della ‘donna ortaggio’, nella sceneggiatura e successivamente nel film finito e proiettato, non rimane traccia.
Gli spunti, le suggestioni, le fonti ispiratrici originarie di una creazione possono essere le più disparate e impreviste, oppure le più banali e ordinarie. Ma nel momento in cui si sceglie, si decide di inseguire una precisa suggestione iniziale, il processo per arrivare alla sceneggiatura prevede una serie di passaggi, di stadi, tutti indirizzati a individuare sempre più nitidamente la storia che si vuole raccontare, il dramma che si vuole mettere in scena. Nulla impedisce che nel corso dello sviluppo si possa via via mettere in discussione ciò che sembrava acquisito, trovare piani di pertinenza sempre diversi, temi e toni e punti di vista nuovi, differenti da quelli inizialmente prescelti. E, dunque, si possa anche abbandonare la stessa ‘idea’ originaria: la sua funzione è, infatti, ‘soltanto’ quella di innescare il processo, il ‘movimento’ creativo di quella specifica invenzione drammaturgica. Una funzione strategica, come si può facilmente capire, intimamente legata alla soggettività del singolo autore, alla sua sensibilità e cultura.





Articoli dello stesso autore

"Non si può essere un grande poeta bulgaro" [non disponibile]
Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia Gino Ventriglia - Script 5



mail inc