home titolo
chisiamochisiamoarchivioscriverepromuovereforummateriali


Ultimo numero
Archivio di Script

Articoli dello stesso autore








search



Il personaggio secondo Linda Seger
Linda Segera cura di Carlo Dellonte

«I personaggi sono più interessanti se sono composti da una mistura eterogenea, se contengono elementi in conflitto tra di loro. Per creare questi elementi in conflitto, si comincia con lo stabilirne uno, e poi ci si chiede ‘dato questo elemento, quali elementi ci sono in quella stessa persona che le creerebbero un tipo di conflitto?’».

Linda Seger,
è script-consultant a Venice (Los Angeles) ed è stata collaboratrice di Ray Bradbury, della Columbia Tristar e del Sundance Institute. Ha tenuto seminari per manager dell’ABC e della CBS e per registi e sceneggiatori della Directors Guild of America e della Writers Guild of America. Dal 1997 tiene seminari nei corsi Script/Rai ed è autrice del libro Come scrivere una grande sceneggiatura (Dino Audino Editore).

Pubblichiamo alcuni estratti del libro di Linda Seger: Creating Unforgettable Charaters, New York, 1990, non ancora tradotto in italiano. L’approccio di Linda Seger potrebbe, in un certo senso, essere considerato l’approccio “classico” per la creazione del personaggio di finzione. Una sintesi di considerazioni e di domande da porsi (e da porre al ‘nostro’ personaggio) perché abbia consistenza e carattere.
DESCRIZIONE FISICA
Di solito le sceneggiature offrono una o due righe di forti dettagli sul personaggio, con lo scopo di coinvolgere sia il lettore sia potenziali attori.
Cosa fa esattamente una descrizione fisica? Innanzitutto è evocativa – suggerisce altri aspetti del personaggio. Dalle poche righe di descrizioni che gli hai fornito, il lettore comincia ad associare altre qualità e a immaginare ulteriori dettagli.
Lascia che la tua immaginazione giochi con la seguente descrizione, tratta dalla sceneggiatura Fire-Eyes di uno dei miei clienti, Roy Rosenblatt: «un tipo dalla faccia dolce che probabilmente fa da troppo tempo il suo lavoro».





Articoli dello stesso autore

Lost, come lo scriviamo. Intervista con Damon Lindelof
Carlo Dellonte - Script 40



mail inc